Circolo Ippico Bari Maneggio L'Ippogrifo - Scuola Equestre Barese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Progetto Scuola - Circolo Ippico Bari Maneggio Ippogrifo Valenzano

Progetto:  CAVALGIOCANDO      
I PONY A SCUOLA…  O  LA SCUOLA DAI PONY



L'equitazione per i bambini delle scuole è un'attività molto istruttiva e ricca di esperienze emotive.


Ci vorrebbe un libro per descrivere quanto bene possa fare ai bambini il contatto con il cavallo. Le lezioni che ogni bambino ne può trarre sono davvero infinite.
Prima di tutto per poter stabilire un contatto con il pony, per avvicinarlo, per poterlo accarezzare e salirci sopra, i bambini dovranno dimostrare grande empatia, capire che questo animale ha un modo del tutto diverso di pensare e delle sue esigenze.
I bambini sono sempre affascinati dai cavalli e questo dà loro lo stimolo per aprire la mente, cercando di conquistarne la fiducia.
Il cavallo non giudica dalle apparenze ed è estremamente sensibile alle emozioni umane.

Capita spesso che bambini con difficoltà di relazioni sociali a scuola o con problemi più gravi (come handicap mentali o fisici, autismo o sindrome di Down) si scoprono estremamente aperti ed affettuosi con i pony, liberando le proprie emozioni proprio perché sentono questi animali come esseri amichevoli e senza pregiudizi.

Il Mondo dei Pony, nonostante abbia avuto negli ultimi anni un notevole incremento, non è  (almeno nelle regioni del sud) ancora sufficientemente apprezzato e capito. Eppure, se si comincia ad avvicinare l’equitazione quando ancora si è bambini, il naturale compagno non può essere che il pony, animale chiaramente più proporzionato alla struttura fisica dei bimbi, verso il quale essi provano meno soggezione e con cui si sentono psicologicamente più sicuri ( il pony è un cavallo di altezza massima m. 1,50 al garrese).


desiderano salire in sella ma spesso per timore verso cavalli troppo grandi rispetto a loro, si allontanano da questo sogno.
Negli ultimi anni, questi ultimi, si stanno infatti interessando molto di più a questo sport grazie anche alla televisione e a internet che propongono sempre più spesso scene di cavalli e pubblicizzano il rapporto uomo–cavallo.
I bambini dovrebbero iniziare la loro esperienza attraverso i ‘pony games’, cioè giochi equestri che  li avvicinano al mondo dell’equitazione.Attraverso il gioco infatti i bambini perdono i timori legati all’animale e sviluppano coordinazione, equilibrio e il rispetto delle regole e dell’animale stesso.
Al centro dell’ attenzione c’è il benessere e l’abilità di uomo e cavallo e la qualità della loro relazione e soprattutto il gioco: il gioco di prendersi cura del cavallo, il gioco del rispetto e della fiducia tra il gruppo e tra uomo e animale.

Obiettivi del gioco:

•Far dimenticare le paure;
•Padronanza dello schema corporeo ed equilibrio;
•Coordinazione e lateralizzazione;

Il Pony Games rappresenta un'attività propedeutica alla competizione sportiva, e si articola in 3 principi fondamentali:



1. Rispettare il Pony

2. Rispettare i compagni di gioco;

3. Rispettare le regole.




IL PARERE DEL MEDICO

L’Equitazione gioca un ruolo benefico sulla crescita:
la posizione a cavallo ( colonna vertebrale eretta, spalle indietro, bacino in avanti) aiuta ad evitare posizioni ed atteggiamenti scorretti; favorisce il senso di responsabilità; il controllo delle proprie reazioni emotive; è quindi un ottimo sport, per lo sviluppo, per l’educazione e la riabilitazione.

I NOSTRI PONY

La nostra idea è di portare 2 pony nelle scuole per far conoscere ai bambini questi animali: potranno accarezzarli, montarli, portarli a spasso e  spazzolarli.                                                                  

 

Si può fare un progetto più specifico con un paio di classi, con frequenza mensile, oppure un’ appuntamento settimanale per far conoscere a tutte le classi il nostro progetto ( i nostri pony sono educati e di misura ridotta, quindi possono essere ospitati in un giardino o nella palestra ).

Nel progetto è prevista anche la presenza di un falconiere Claudio Carella, che mostrerà ai bambini dei rapaci diurni e notturni, un’iguana, un pappagallo, un serpente e un coniglio,  e spiegherà le caratteristiche di ognuno: I bambini potranno vedere il volo del falco, provare a richiamarlo, accarezzarlo, toccare il serpente e l’iguana, ecc….


   

Se invece si vuole fare una sola giornata, dalle 9:00 alle 13:00 (indifferente  se siamo noi a portare i pony a scuola, o i bambini a venire nella nostra sede) , e prevede due ore di pony games, e due ore di falconeria;


Torna ai contenuti | Torna al menu